Base

Autunno, questo è il momento perfetto per installare un nuovo condizionatore

La morsa del caldo ha allentato la presa, anzi, stanno arrivando i primi freddi e le prime piogge. Così il condizionatore, nella maggior parte dei casi, va in letargo fino alla prossima estate. Un pensiero che si accantona per qualche mese, anche se magari l’impianto è vecchio, poco performante o non è stato sottoposto alla manutenzione prevista. Insomma, c’è il rischio concreto che con il ritorno dell’afa il climatizzatore non funzionerà come deve o, peggio, non si accenderà affatto. Prima di ritrovarsi travolti dall’afa e con la macchina spenta, meglio giocare d’anticipo e valutare la possibilità di cambiare il condizionatore proprio adesso. I buoni motivi per farlo sono molteplici: più disponibilità da parte degli installatori, più offerte sul mercato, più vantaggi economici approfittando dei bonus governativi.

Adesso conviene scegliere un modello più performante
Anche se i primi accenni di climi autunnali potrebbero spingerci a concentrarci di più sulla caldaia, ad esempio, questo è il momento perfetto per installare un nuovo sistema di condizionamento. Eseguendo il lavoro ora, si risparmierà rispetto all’estate (quando la domanda è infinitamente più alta) e ci si ritroverà all’appuntamento con la prossima primavera-estate con un impianto affidabile ed efficiente sotto il profilo energetico. Certo, acquistare un nuovo sistema di climatizzazione è un investimento importante, ma bisogna considerare che i modelli di ultima generazione sono particolarmente performanti, poco energivori e soprattutto possono rientrare negli incentivi riconosciuti dal bonus. Peraltro, in questa stagione si possono fare ottimi affari approfittando delle tante offerte sul mercato:  Brezza Clima, realtà del condizionamento da oltre 30 anni, propone sul sito diversi sconti per climatizzatori dei migliori modelli delle marche top, come Daikin, Mitsubishi, Panasonic e Samsung, offerti con la vantaggiosa formula dell’acquisto più installazione. Perchè non approfittarne proprio ora per aggiornare il proprio impianto a una versione più moderna, performante, ecologica e nel tempo anche più conveniente, se si considera che un impianto vecchio o malfunzionante costa di più in termini di energia e di riparazione? Un altro elemento da non sottovalutare è che in questo periodo dell’anno i professionisti del settore sono meno oberati dal lavoro: in estate, programmare un appuntamento o una visita può essere complicato, a causa del sovraffollamento delle richieste. Ora, invece, c’è modo e tempo per pianificare acquisto e installazione con il massimo agio.

Quando è veramente il momento di sostituire un condizionatore
Esistono una serie di fattori che dicono a chiare lettere che è arrivato il momento di cambiare il proprio condizionatore. In generale, un impianto di oltre 10 anni funziona in modo meno efficiente rispetto ai sistemi moderni ed è ad alto rischio di guasto dei componenti: sostituirlo rappresenta la scelta migliore. A maggior ragione conviene una sostituzione se la macchina tende ad avere con frequenza problemi o malfunzionamenti, che richiedono spesso l’intervento di un tecnico, così come se si nota che le bollette sono in costante aumento da un’estate all’altra. Ciò significa che il condizionatore ha un progressivo calo dell’efficienza energetica, probabilmente dovuto all’invecchiamento, e quindi c’è la necessità di cambiarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *