Base

Con il condizionatore dici addio all’umidità, anche d’inverno

L’umidità rappresenta uno dei problemi più frequenti (e più fastidiosi, oltre che complicati da eliminare) che affliggono le nostre case. Soprattutto nel Nord Italia, dove il clima è più piovoso e dove si tende a lasciare meno le finestre aperte in autunno e in inverno, quello dell’umidità è un guaio comune, che però non ha solo un risvolto estetico. Oltre a generare cattivi odori, l’eccesso di umidità può anche provocare crepe sui muri, sgradevoli macchie e soprattutto la muffa. Come dicevamo, non è solo una questione estetica: vivere in una casa con elevata umidità può avere conseguenze anche sulla salute dei suoi abitanti, causando addirittura problemi respiratori e allergie. Uno scarso isolamento delle pareti esterne, che favorisce l’umidità di risalita, condizioni atmosferiche eccezionali ma anche una scarsa ventilazione dell’abitazione possono essere la causa della presenza di umidità in un’abitazione. Ecco qualche piccolo consiglio per contrastare questa nemica del comfort domestico.

Trucchi scaccia umidità
Per evitare che macchie e muffa invadano la casa, si possono seguire alcune semplici regole. Innanzitutto, è buona norma arieggiare gli ambienti ogni mattina per almeno 10 minuti, in modo che non si formi un eccesso di condensa nelle stanze “riempiendole” invece di aria buona; altrettanto importante è verificare che porte e infissi siano ben sigillati. Altri piccoli trucchi, ma molto utili al fine di tenere alla larga l’umidità, sono evitare che l’acqua ristagni nei sottovasi delle piante d’appartamento e soprattutto è preferibile non stendere la biancheria all’interno di una stanza poco areata. Una buona ventilazione di tutta la casa rimane la difesa più efficace contro questo odioso fenomeno. Per proteggersi fra le proprie mura dall’umidità, la strategia più efficace è sicuramente quella di isolare le pareti; ma, se non fosse possibile, un valido aiuto può arrivare sia da apparecchi deumidificatori sia soprattutto dal nostro impianto di climatizzazione. I condizionatori di buona qualità e di nuova generazione, come lo sono quelli proposti dagli specialisti di Brezza Clima che da oltre 30 anni si occupano della vendita ed installazione di impianti di condizionamento chiavi in mano, con i prodotti delle migliori marche e la massima convenienza, possono infatti sia rinfrescare sia riscaldare la casa e addirittura “asciugarla” dall’eccesso di umidità.  

Con “dry” l’aria…. si asciuga
Esattamente come in estate, quando per abbassare i livelli di afa il condizionatore viene impostato anche sulla funzione deumidificatore, anche in inverno si può sfruttare lo stesso principio, ovviamente senza il raffrescamento. Gli impianti moderni hanno tutti la funzione “dry”, che consente di mantenere il livello di umidità nell’ambiente a valori gradevoli e soprattutto salubri. Nella stagione fredda, il condizionatore – purché sia stata fatta la periodica manutenzione – permette di deumidificare l’aria senza abbassare la temperatura della stanza. Si tratta di un plus veramente importante quando si vive per lungo tempo in casa: ecco perchè è sempre opportuno, quando si acquista un condizionatore nuovo, optare per modelli di alta qualità. Così con un solo apparecchio  – e risparmiando – sarà possibile non solo garantirsi aria fredda o calda in base alle stagione, ma anche deumidificare i locali per il massimo del comfort abitativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *