Base

Impianto di aria condizionata, come scegliere l’installatore giusto?

E’ vero che l’estate si sta allontanando e con lei le giornate più afose, ma è altrettanto vero che questo è il momento in cui molte persone scelgono di installare o sostituire il proprio impianto di condizionamento. Vuoi perchè l’emergenza caldo si è fortunatamente esaurita, e quindi i professionisti del settore hanno più disponibilità per seguire nuovi progetti, vuoi perchè il caro bollette sta spingendo sempre più italiani verso scelte meno energivore e quindi moderne. Ancora, sono tantissimi i nostri connazionali che, approfittando dei bonus governativi – in cui può rientrare anche l’impianti di condizionamento o la pompa di calore – ristrutturano le loro abitazioni con tutti i migliori comfort. Qui viene la parte difficile: come si può individuare e selezionare l’impresa migliore a cui far installare un impianto di condizionamento a casa o nel proprio ufficio? Quali sono i parametri a cui prestare attenzione? Ecco un breve prontuario che può essere d’aiuto a chi deve iniziare i lavori.

L’esperienza è sinonimo di qualità
L’installazione di un sistema di climatizzazione richiede pianificazione e competenza, e dunque il fai da te o l’improvvisazione sono assolutamente sconsigliati. Nel scegliere l’installatore a cui far svolgere il lavoro, è importante verificarne l’esperienza. Chi opera nel settore da oltre trent’anni, come è il caso di Brezza Clima, ha evidentemente un know how profondo e costruito nel tempo. In linea generale, le imprese che possono dimostrare una lunga esperienza sono anche quelle che sono rimaste al passo con i tempi, dotandosi di tutte le certificazioni necessarie e lavorando con i migliori produttori. Affidarsi a un vero professionista, inoltre, quasi sempre è sinonimo di velocità e risultati di qualità.

Marchi trattati
Non è difficile scoprire quali siano i marchi leader nel condizionamento e che di conseguenza vantano i prodotti più affidabili e performanti, come Daikin, Mitsubishi, Panasonic e Samsung. Ecco perchè è opportuno scegliere installatori che li trattano: prodotti tecnologicamente avanzati e di qualità rappresentano la strada maestra se si vogliono ottime prestazioni combinate al massimo efficentamento energetico. 

Servizi offerti
Oltre all’installazione, è importante verificare che chi installa l’impianto offra tutti quei servizi complementari affinché il condizionatore goda di ottima salute nel tempo. Le imprese serie e qualificate garantiscono servizi specifici come la manutenzione periodica o l’eventuale riparazione in caso di malfunzionamenti. Tra l’altro, questi pacchetti di benefici aggiuntivi sono sovente abbinati alla vendita della macchina e di conseguenza anche convenienti.

Presenza capillare
Proprio per risolvere eventuali problematiche e avere un’assistenza qualificata a “portata di mano”, può essere vantaggioso individuare un installatore che ha sede o punti di assistenza nella propria zona di residenza. In questo modo sarà più facile e immediato avere accesso a interventi in loco e al reperimento di eventuali pezzi di ricambio.

Certificazioni 
Forse non tutti sanno che gli installatori devono vantare certificazioni specifiche. Ad esempio, affinché un committente possa usufruire dei bonus governativi sull’installazione dell’impianto di aria condizionata, i tecnici che effettuano il lavoro devono essere abilitati e certificati F-GAS e possedere il patentino frigorista.