Base

Climatizzatore inverter, quali sono i vantaggi di utilizzarlo per il riscaldamento? 

In tempi in cui il costo del gas è alle stelle, sono sempre di più gli italiani che cercano di individuare sistemi alternativi per risparmiare e, allo stesso tempo, garantirsi un inverno al caldo. Tra le possibili riposte, una delle più efficaci – e tutto sommato semplici da adottare – è un impianto di climatizzazione reversibile o inverter. Si tratta di un sistema di condizionamento dell’aria di ultima generazione che, grazie a una pompa di calore, è in grado di produrre sia aria fresca in estate sia calda nelle stagioni fredde. Insomma, un solo impianto per un doppio utilizzo e un comfort ottimale in ogni periodo dell’anno, anche perchè l’aria immessa negli ambienti domestici viene purificata attraverso i filtri. Più salute, più attenzione all’ambiente perchè non ci sono scarichi nocivi e soprattutto più efficienza. Solo per fare un esempio, non tutti sanno che con un simile impianto è possibile riscaldare un locale in pochissimo tempo, anche meno di 20 minuti.

E’ vero che i costi si abbattono? 

La risposta è sì, un impianto inverter consente di ridurre i costi rispetto ad altre forme di riscaldamento assicurando bollette più leggere. Questo perchè i modelli moderni vantano una speciale tecnologia che fa sì che l’apparecchio si accenda alla massima potenza, per poi diminuirla quando ha raggiunto un valore di temperatura prossimo a quello fissato. Da quel momento in poi il climatizzatore impiega solo la minima potenza necessaria a mantenere costante la temperatura, senza però fermarsi. In questo modo, i consumi saranno decisamente più bassi, ad esempio, di un termosifone elettrico.

Come scegliere l’impianto più adatto

Per avere la certezza di ottenere solo vantaggi dall’installazione di un climatizzatore inverter è fondamentale individuare il modello più giusto per le proprie esigenze. Per compiere questo passaggio in modo corretto, è opportuno che sia un professionista a fare i sopralluoghi e i calcoli necessari per installare l’impianto adatto e a decidere il numero di eventuali split. Esattamente quello che fanno i tecnici di Brezza Clima, che da sempre vantano un’alta specializzazione in questo ambito e propongono solo le migliori marche di climatizzatori. Con i consigli degli esperti, sarà più facile trovare la risposta giusta alle proprie necessità. Non solo: è altrettanto importante che l’impianto venga installato in modo ottimale – e chi può farlo al meglio se non chi ne conosce tutte le specifiche? – e naturalmente mantenuto nel tempo con controlli periodici.

Come utilizzare correttamente un impianto reversibile

Come per l’aria condizionata, questi apparecchi sono facili da utilizzare anche per la funzione riscaldamento. Esistono però delle buone norme che fanno sì che l’impianto lavori al suo meglio e al contempo si possa risparmiare ulteriormente sui consumi. Un consiglio è quello di abbassare il riscaldamento nelle stanze non occupate. Il climatizzatore multisplit reversibile ha il vantaggio di consentire il controllo indipendente delle diverse unità interne. In questo modo, il consumo di energia sarà ottimizzato. Ancora, i modelli oggi in commercio hanno la possibilità di essere programmati in base alle proprie abitudini. Questa funzione si rivela particolarmente utile quando non si è in casa: è sufficiente abbassare la temperatura interna di 3 gradi per abbattere il consumo di energia. Quando si rientra, bastano pochi minuti – a meno che l’impianto non sia già stato programmato in anticipo – per ritornare al livello di comfort e di calore desiderato.