Base

Manutenzione del condizionatore, aprile è il momento giusto per effettuarla!

Le giornate si allungano, il sole è sempre più caldo, addirittura in alcune zone d’Italia si può già andare al mare… L’estate si avvicina, con le sue temperature bollenti. Meglio arrivare preparati all’appuntamento con il solleone: ecco perchè aprile è il momento perfetto per fare un check up al proprio impianto di condizionamento, così che sia pronto ed efficiente per la prima accensione. Che, spesso, avviene prima di quanto si pensi. 

Prevenire è meglio che curare

Un servizio di manutenzione regolare, magari già stabilito con l’installatore nel momento in cui si è acquistato un impianto, permette di mettersi al riparo da brutte sorpresa. Brezza Clima si occupa di vendita, installazione, assistenza sistemi di condizionamento dell’aria da oltre 30 anni.

Forte di questa esperienza, il consiglio è quello di far effettuare da tecnici specializzati la manutenzione ordinaria e la pulizia straordinaria almeno una o due volte all’anno. L’ideale sarebbe eseguirne una adesso, in previsione dell’accensione del condizionatore con l’arrivo dell’estate, e a ottobre, prima di metterlo in pausa durante i mesi più freddi.

Come la manutenzione migliora l’aria condizionata

Durante la manutenzione ordinaria, i tecnici verificano il perfetto funzionamento dell’impianto attraverso una serie di test, ispezioni, pulizia. L’obiettivo è ridurre l’usura e l’invecchiamento del sistema e individuare precocemente i primi sintomi di eventuali guasti, prima che possano trasformarsi in malfunzionamenti più gravi.

In breve, la manutenzione migliora le prestazioni e previene i problemi.

I vantaggi di una manutenzione regolare 

Prendersi cura con costanza del proprio impianto di condizionamento assicura diversi vantaggi, sia sotto il profilo funzionale sia economico.

  • Durata: la messa a punto regolare può estendere notevolmente la durata di vita di un condizionatore d’aria.
  • Meno riparazioni: la maggior parte delle riparazioni possono essere evitate attraverso la manutenzione regolare, risparmiando tempo e denaro.
  • Minori possibilità di guasto: la manutenzione riduce il rischio di guasti improvvisi, garantendo il corretto funzionamento del condizionatore quando se ne ha più bisogno.
  • Migliore efficienza energetica: mantenere il condizionatore in buone condizioni riduce i consumi energetici, contribuendo a mantenere le bollette sotto controllo.
  • Validità della garanzia: la manutenzione regolare mantiene valida la garanzia del produttore, evitando costi extra per le riparazioni.
  • Performance al top: un condizionatore ben mantenuto funzionerà in modo più efficiente e assicurerà un raffreddamento costante durante l’estate.

Aria salubre con la pulizia dei filtri

Un altro aspetto da considerare con attenzione è la pulizia dei filtri. E’ infatti un’operazione fondamentale per avere la certezza di respirare nella propria casa, o in ufficio, un’aria pura e salutare. Una pulizia e igienizzazione approfondita, che includa anche la pulizia o la sostituzione del filtro del condizionatore, riveste grande importanza per la salute delle persone e per la durata dell’impianto. Eseguirla con precisione è essenziale poiché assicura di respirare un’aria più pulita, mantiene l’efficienza dell’impianto senza sprechi energetici e previene blocchi improvvisi dovuti alla polvere.

Il filtro deve essere sempre igienizzato e pulito accuratamente prima dell’accensione estiva. Solo con un’igienizzazione accurata si possono eliminare lo smog, la polvere e il polline accumulati dal filtro.